adrien brody

“Ci serve almeno un appiglio che ci permetta di fronteggiare la complessità del mondo reale. Non parlo di un appiglio astratto, ma di un aiuto vero. Noi tutti, se potessimo, ci eviteremmo la battaglia per riuscire ad essere qualcosa e venir fuori dall’implacabile disagio che ci accompagna…”  
Henry Barthes
 (Adrien Brody)

Sono qui fra l’aver appena visto Detachment e lo star per rivederlo in inglese.

Poesia, cuore.

Un film con un messaggio, come un urlo, un monito: “Abbiamo fallito.”

Il sistema scolastico ha fallito con l’educazione dei ragazzi. Perché i ragazzi sono pura “assimilazione ubiqua” e se a un ragazzo leggi e spieghi un sacco di belle cose e poi tu per primo non ci metti il cuore, l’ascolto, la presenza, la capacità di stare in un abbraccio; se non sei un supporto, un modello, un mentore: allora cambia mestiere. Fallo per te stesso e fallo per i ragazzi. Loro si meritano tutto il meglio.

Bravo Tony Kaye. Un film che ha veramente qualcosa d’importante da dire

Comment now!
















Trackbacks